dr-alessandro-delfino-come-allineare-i-denti-accavallati

Come allineare i denti accavallati

I denti sporgenti, chiamati in ortodonzia malocclusione di seconda classe sono fra i problemi di disallineamento dentale più comuni nei pazienti in crescita. La malocclusione di seconda classe può essere causata da una anomala posizione dei denti, ma più spesso è il segno di un rapporto scorretto fra l’osso mascellare e quello della mandibola con ripercussioni negative sul profilo del paziente. Vediamo quali condizioni possono causare i denti sporgenti e quali sono le tecniche più adatte per i bambini e per gli adulti.

dr-roberto-delfino-Denti-storti-le-soluzioni-per-raddrizzarli

Denti storti, le soluzioni per raddrizzarli

I denti storti, tecnicamente definiti malocclusione di prima classe sono un difetto molto comune che rovina l’armonia del sorriso, arrivando a ripercuotersi in modo negativo anche sull’autostima e nei rapporti interpersonali. A differenza delle malocclusioni di seconda e terza classe, in questi casi le arcate dentali si trovano in rapporto corretto tra loro, ma i denti sono affollati, ruotati o troppo distanziati. Non si tratta però solo di un difetto estetico. Avere i denti storti, infatti, può comportare anche disagi nella masticazione e nelle manovre di igiene orale quotidiana. Vediamo cosa causa i denti storti e come è possibile raddrizzare il sorriso.

dr-domenico-anzisi-correzione-dei-denti-sporgenti

Denti sporgenti, come correggerli anche da adulti

I denti sporgenti, chiamati in ortodonzia malocclusione di seconda classe sono fra i problemi di disallineamento dentale più comuni nei pazienti in crescita. La malocclusione di seconda classe può essere causata da una anomala posizione dei denti, ma più spesso è il segno di un rapporto scorretto fra l’osso mascellare e quello della mandibola con ripercussioni negative sul profilo del paziente. Vediamo quali condizioni possono causare i denti sporgenti e quali sono le tecniche più adatte per i bambini e per gli adulti.

dr-domenico-anzisi-denti-larghi-o-diastema

Denti larghi, come correggerli

Lo spazio vuoto presente fra due denti, tecnicamente detto diastema, può essere una caratteristica normale della dentatura sana di una persona o, in alcuni casi, essere un segnale di patologie più complesse. La forma più comune di diastema è quella che riguarda gli incisivi superiori. Vediamo com’è possibile risolvere il problema dello spazio tra i denti larghi, …

Leggi tuttoDenti larghi, come correggerli

Apparecchio ortodontico per adulti a Napoli

Un bel sorriso sta bene decisamente a tutti. Ma non tutti sono così fortunati da avere denti dritti naturalmente. In molti casi, serve l’intervento dell’ortodontista per aiutarci a ottenere il profilo che desideriamo e la sicurezza in noi stessi. Fortunatamente, l’antiestetico e scomodo apparecchio metallico oggi ha un’alternativa valida e discreta, praticamente invisibile, per trovare …

Leggi tuttoApparecchio ortodontico per adulti a Napoli

Conosci l’apparecchio Invisalign Go?

Sempre più pazienti richiedono interventi ortodontici che, oltre a migliorare la propria salute, agiscano anche a livello estetico per avere un sorriso gradevole e bello, meglio se con poco sacrificio. Pensata in particolare per il trattamento degli adulti, l’ortodonzia invisibile usa apparecchi formati da una serie di mascherine trasparenti (aligner) create su misura, che spostano …

Leggi tuttoConosci l’apparecchio Invisalign Go?

Apparecchio da adulti: perchè potrebbe servire?

Un difetto estetico, un problema non corretto durante l’infanzia, un trauma: sono molte le ragioni per le quali, anche da adulti, potremmo avere bisogno di un intervento di ortodonzia per correggere la posizione dei nostri denti. Una prospettiva che spaventa molti, soprattutto per il fattore estetico. Tutti, infatti, pensiamo subito all’ apparecchio fisso, con le piastrine d’argento e gli elastici colorati come per i bambini.

I problemi più frequenti negli adulti

Nell’adulto la dentatura è ormai quella definitiva e la crescita cranio-facciale è completa, di conseguenza si andrà ad agire sui movimenti dentali e, in particolare, su vari tipi di malocclusione, ovvero sul fatto che i denti dell’arcata superiore non si allineano perfettamente con quelli dell’arcata inferiore. Le malocclusioni possono essere congenite oppure acquisite, e spesso “eredità” di cattive abitudini infantili come succhiarsi il dito oppure utilizzare il ciuccio troppo a lungo. Il problema può essere determinato anche da un trauma come la caduta di un dente non rimpiazzato.

Una soluzione anche per gli adulti

Grazie a un apparecchio è possibile risolvere il problema. Ne guadagneremo non solo un sorriso sano e smagliante, ma anche una bocca in cui è più facile mantenere una corretta igiene orale. Se i denti sono più allineati, infatti, è più semplice pulirli quotidianamente in maniera efficace, riducendo così il rischio di carie dentale e malattie parodontali. Grazie al trattamento, si riduce anche la probabilità che si rompa un dente poiché diminuisce lo stress a cui le arcate dentali, le gengive, le mascelle e i muscoli sono sottoposti.

L’apparecchio ortodontico tradizionale è, secondo alcuni dentisti, ancora la soluzione più efficace e breve per raggiungere l’obiettivo. Fortunatamente, esistono oggi tipologie innovative di apparecchio molto discrete che, spesso, nemmeno si notano dall’esterno, ma risolvono ugualmente il problema donando un sorriso smagliante. Non è mai troppo tardi, quindi, per assicurarci un sorriso perfetto.

I vantaggi dell’apparecchio invisibile

La soluzione più richiesta, tra gli adulti, è sicuramente quella che prevede l’impiego dell’apparecchio invisibile, una mascherina costruita su misura per il paziente, sostituita regolarmente in base ai progressi, che si può togliere in autonomia e che assicura l’effetto naturale al trattamento. Nessuno si accorgerà della leggera, ma costante trazione in corso.

L’apparecchio invisibile ha molteplici vantaggi. In primo luogo, dal punto di vista estetico, rimuove il potenziale disagio psicologico e sociale di dover portare un apparecchio in età adulta. La possibilità di rimuovere la mascherina per mangiare consente un’igiene orale approfondita: è più raro che residui di cibo, per esempio, rimangano incastrati. Inoltre, grazie ad un prospetto virtuale, è generalmente possibile prevedere quale sarà la durata effettiva del trattamento e quante mascherine diverse saranno necessarie. Infine, l’apparecchio invisibile, essendo fatto su misura, risulta per molti pazienti più confortevole: la leggerezza della mascherina elimina quei piccoli fastidi che possono derivare dalla presenza delle brackets (le piastrine) nella bocca.

Alcuni fattori da tenere in considerazione

L’apparecchio invisibile non va bene per tutti. Infatti, è molto efficace quando bisogna risolvere un caso di malocclusione semplice, ma potrebbe non essere adatto per affrontare situazioni più gravi. Ciascun caso è a sé ed è quindi primario contattare il proprio ortodontista per un consulto. L’apparecchio invisibile è una delle opzioni a disposizione e solo il tuo dentista di fiducia è in grado di valutare se è lo strumento adatto a raggiungere l’obiettivo prefissato dalla terapia correttiva.

La mobilità della mascherina non deve farci pensare che la possiamo utilizzare per poco tempo durante il giorno. Infatti, per ottenere il risultato, i dentisti consigliano di utilizzare l’apparecchio invisibile almeno 16/18 ore al giorno. Di fatto, va tolto solo per mangiare e lavarsi i denti, altrimenti gli sforzi saranno vani.

Fonte: unisalute.it

Vuoi maggiori informazioni sull’apparecchio invisibile? Contatta ora il nostro Invisalign provider.