Estetica dentale e simmetria del sorriso

Sin dalle origini le rappresentazioni grafiche hanno descritto la faccia e il corpo con elementi simmetrici. La simmetria è insita nello schema corporeo della nostra mente per cui riconosciamo gli elementi simmetrici del nostro corpo come giusti, belli. Gli occhi, gli zigomi, le orecchie, il seno, le gambe se sono speculari e simmetrici entrano nello schema della normalità estetica.

I denti hanno una centralità nel corpo umano

Le due semiarcate dentali sono divise – o unite – dalla linea mediana e si allontanano da essa per coppie, a destra e a sinistra: incisivi centrali e laterali, canini, premolari e molari se specularmente simmetrici e uguali nella forma armonica e nella linea del sorriso sono esteticamente gradevoli e provocano una reazione di piacere in chi li guarda. Ma quanti di noi hanno queste caratteristiche? Pochissimi. Quando si è adolescenti, si possono avere problemi ortodontici dovuti alla crescita.

I denti storti

Se non li curiamo ce li porteremo nell’età adulta e quando li allineiamo, nel corso degli anni, possono spostarsi, consumarsi oppure spuntano i molari del giudizio che spingono i denti per farsi spazio, si affollano gli incisivi sempre in modo diverso a destra e sinistra. Anche la perdita di un dente può cambiare la posizione e l’inclinazione di tutti gli altri.

Spesso non c’è simmetria tra gli elementi dentari di destra e sinistra

È più evidente in chi ha il viso lungo. Con maggior frequenza sono affollati gli incisivi inferiori mentre i superiori si possono presentare ruotati o protrusi in avanti. Anche la patologia parodontale può alterare il gioco simmetrico: il riassorbimento osseo provoca lo spostamento dei denti che perdono la linearità. In questo modo, i disturbi alle gengive influiscono sull’estetica e curarle significa migliorare anche la bellezza.

La progettazione del sorriso

Oggi è possibile uniformare il sorriso alle regole della simmetria praticamente a qualsiasi età. Una grande varietà di strumenti terapeutici ci consentono di avere una dentatura allineata, simmetrica e armonica, quindi bella, in base agli elementi estetici del sorriso e alle esigenze funzionali personali.

Primo, agire sul colore – cosmesi e sbiancamento – poi sulle forme e sugli spostamenti dentari per allineare i denti e renderli simmetrici tra loro: mascherine trasparenti sequenziali programmate per mirati spostamenti possono eseguire anche piccoli spostamenti dentari per ripristinare la simmetria.

L’ortodonzia minima e invisibile può essere fatta a qualsiasi età, anche da adulti, e associata all’odontoiatria cosmetico-restaurativa: plastica delle corone, ricostruzioni dirette in resine estetiche o in ceramica per restaurare anche piccole porzioni di dente o modificare la forma per essere armonici, simmetrici, proporzionati.

Fonte: dossiermedicina.it

Un sorriso che rispetti le regole della simmetria può donare emozioni e successo. Contattaci per ricevere maggiori informazioni.

Lascia un commento