Hai bisogno di prenotare un appuntamento? Tel 081 578 50 37

Diabete e denti: quali sono i rischi

Il dentista, dopo una visita ai denti e alle gengive, potrebbe individuare alcuni sintomi correlati al diabete. Infatti, in molti non sanno che esiste una stretta relazione tra l’iperglicemia e alcuni disturbi del cavo orale, come la gengivite e la parodontite.

Qual è il legame tra diabete e denti?

I problemi del paziente diabetico correlati al cavo orale non dipendono strettamente dall’assunzione degli zuccheri semplici, come si è portati a pensare.

Un soggetto diabetico è maggiormente predisposto alle infezioni del cavo orale perché ha un sistema immunitario più debole, che lo rende più facilmente esposto a germi, virus, funghi e alla formazione di placca batterica.

Per questo motivo potrebbe avvertire dei sintomi, come:

  • secchezza alla bocca;
  • alito cattivo;
  • infezioni fungine, ad esempio il mughetto;
  • infezioni gengivali;
  • alterazioni del gusto;
  • complicazioni nella guarigione delle ferite al cavo orale.

Qualora si presentassero questi disturbi, bisogna avvisare subito l’odontoiatra.

Diabete e parodontite

La parodontite è il disturbo più comune che può colpire i soggetti diabetici: bisogna chiarire che questa patologia non solo è una conseguenza, ma anche una causa dell’iperglicemia.

Infatti, secondo secondo la Sidp (Società Italiana di Paradontologia e Implantologia) il rischio di parodontite aumenta di 3 volte nei soggetti diabetici e, allo stesso tempo, chi soffre di parodontite ha una tendenza maggiore a sviluppare il diabete.

Questo avviene perché la gengiva si infiamma e inizia a ritirarsi creando una sacca, detta tasca paradonale, che ha un alto contenuto batterico.

In questo modo si crea un’infezione cronica con effetti secondari sull’organismo, come il rilascio di ormoni iperglicemizzanti che aumentano la glicemia e quindi i livelli di glucosio nel sangue.

Col passare del tempo, l’osso che circonda il dente si demineralizza fino a quando il dente perde stabilità e cade, nonostante sia sano.

L’igiene dentale nei pazienti diabetici

Per prevenire le infezioni del cavo orale, un soggetto diabetico deve controllare periodicamente i livelli di glicemia nel sangue, curare l’alimentazione e rafforzare le difese immunitarie.

Inoltre deve prestare molta attenzione all’igiene orale quotidiana con alcuni accorgimenti, come:

  • preferire uno spazzolino a setole morbide;
  • effettuare movimenti circolari con delicatezza per non irritare le gengive;
  • utilizzare prodotti specifici, come il dentifricio e il collutorio consigliati dal dentista;
  • usare almeno una volta al giorno il filo interdentale o lo scovolino;
  • prestare molta attenzione ad eventuali sanguinamenti gengivali.

Infine, è molto importante sottoporsi periodicamente alla pulizia dei denti professionale e a controlli regolari dal dentista.

Allo Studio Delfino Anzisi a Napoli trattiamo i pazienti diabetici con grande attenzione, per mantenere il cavo orale in salute e prevenire fastidiose complicazioni.

Se necessario ci mettiamo in contatto con il medico curante per essere meglio informati sul suo stato di salute.

Avviso agli utenti
Le informazioni fornite in questa pagina sono di natura generica e pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere dell’odontoiatra.

Lascia un commento