Mantenere i denti bianchi dopo lo sbiancamento

Dopo aver terminato un trattamento sbiancante professionale nello studio odontoiatrico o con le apposite mascherine preparate dal dentista e da indossare a casa, esistono alcune dritte per mantenere i denti bianchi più a lungo.

Lavare i denti dopo i pasti per mantenerli bianchi

Dopo i pasti è sempre fondamentale lavare i denti, perché mantenere un’accurata igiene orale aiuta a evitare la formazione di placca e dunque l’ingiallimento dei denti. Tuttavia, si consiglia di non farlo subito, ma di far passare almeno 20/30 minuti dopo aver mangiato. Lavandoli immediatamente, infatti, la presenza sui denti dell’acido di alcuni cibi, come il pomodoro o le arance, potrebbe rovinarne lo smalto mentre vengono spazzolati. Se durante il giorno non è possibile lavare i denti, i chewing-gum possono essere utili per eliminare i residui di cibo, anche se, ovviamente, non possono essere considerati come sostituti dello spazzolino.

Bere con la cannuccia

Tutte le bevande acide o colorate possono rovinare o macchiare i denti, compromettendo il colore dello smalto. Se si utilizza la cannuccia il liquido va a depositarsi direttamente nel cavo orale quindi l’aggressione alla superficie dentale è minore. Bisognerebbe, inoltre, limitare caffè, tè e liquirizia ed evitare completamente il fumo.

Quando usare il collutorio

Esistono diverse tipologie di collutorio quindi è meglio farsi consigliare dal proprio igienista quello più adatto alle abitudini personali e allo stato di salute orale. Oltre a individuare il tipo di collutorio, è importante sapere anche quando è necessario usarlo. Nella maggior parte dei casi, un utilizzo troppo frequente è sconsigliato, soprattutto se il collutorio contiene Clorexidina, una sostanza che può macchiare lo smalto.

Quale spazzolino utilizzare

La scelta di utilizzare lo spazzolino elettrico o quello normale è strettamente personale. Lo spazzolino elettrico, però, può offrire qualche vantaggio in più, perché permette di effettuare più facilmente un movimento efficace nel rimuovere la placca. Tra gli spazzolini elettrici, è meglio scegliere quelli che hanno movimento circolare e non solo la vibrazione. Ma, come sempre, bisogna fare attenzione a utilizzarlo nel modo corretto, evitando lesioni alle gengive.

I prodotti fai da te per denti bianchi

Il dentifricio sbiancante che si può trovare in commercio, se ha un grande potere abrasivo, può contribuire a mantenere i denti bianchi, ma può anche danneggiarne lo smalto. Il risultato è che, utilizzando un dentifricio aggressivo troppo a lungo, il sorriso può addirittura ingiallirsi. Infatti lo smalto, consumandosi, lascia trasparire il tessuto sottostante, la dentina, che ha un colore più scuro. Sull’utilizzo di altri prodotti fai da te, come il carbone e il bicarbonato, non ci sono ancora studi affidabili sulla loro sicurezza, quindi è sempre meglio evitarli.

Lascia un commento