Antibiotici dal dentista: solo quando è necessario

Da tempo anche i dentisti sono sul banco degli imputati per la questione dell’antibiotico resistenza, accusati di prescriverli con troppa disinvoltura. Recenti ricerche hanno evidenziato come alcuni dentisti prescrivano circa il 10% degli antibiotici erogati in cure primarie. Una review pubblicata dall’International Endodontic Journal ha analizzato la letteratura attuale sulle indicazioni e sull’uso di antibiotici. In questa occasione, sono state anche formulate delle raccomandazioni per la loro prescrizione nei pazienti endodontici. L’analisi ha sottolineato come in odontoiatria la prescrizione di antibiotici è spesso empirica perché il dentista non sa quali microrganismi sono responsabili dell’infezione, in quanto i campioni dal canale radicolare o dalla regione periapicale non vengono comunemente presi e analizzati.

Antibiotici preventivi inutili in 4 casi su 5

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista JAMA Network Open e condotto presso la University of Illinois a Chicago torna sulla questione evidenziato come l’81% dei dentisti, prima di procedere a cure odontoiatriche, prescriverebbe antibioticia scopo preventivo e come questi farmaci potrebbero essere non necessari, e quindi contribuire al rischio di favorire l’antibiotico resistenza.

Antibiotici da prescrivere con attenzione e solo quando necessari

In realtà, l’antibiotico preventivo è raccomandato solo per pochi pazienti. Generalmente si tratta di persone che necessitano di essere protette a causa di gravi condizioni di salute generale. Queste condizioni vengono identificate a livello internazionale con apposite tabelle, che devono essere di conoscenza del medico curante. Tra questi, ad esempio, pazienti con gravi problemi alle valvole cardiache. Il consiglio della Società Italiana di Parodontologia ai colleghi è quello di prescrivere gli antibiotici con molta attenzione e solo quando necessari, onde evitare che diventino inefficaci quando poi realmente servono. L’uso indiscriminato di antibiotici a scopo preventivo può infatti comportare il rischio di insorgenza di resistenze farmacologiche e quindi di infezioni più difficili da trattare.

La prescrizione degli antibiotici nel nostro studio

Nella pianificazione di tutti i trattamenti, prescriviamo gli antibiotici in modo ragionato e solo quando necessario. Allo Studio Delfino Anzisi, valutiamo la presenza di eventuali allergie ai farmaci, informiamo i pazienti sulla corretta assunzione dell’antibiotico e, soprattutto, diamo indicazioni precise sulla durata del trattamento e l’intervallo tra le dosi. Raccomandiamo ai nostri pazienti di evitare sempre il fai-da-te, come spesso accade quando si ha dolore a un dente. Assumendo terapie antibiotiche senza controllo medico e a dosaggi non appropriati ci si espone a seri problemi per la propria salute.

Fonte: odontoiatria33.it

Lascia un commento