Hai bisogno di prenotare un appuntamento? Tel 081 578 50 37

Idropulsore dentale, pro e contro

Dopo essersi sottoposti a una pulizia dei denti professionale, l’igienista o il dentista potrebbero consigliare l’utilizzo di un idropulsore dentale per la cura quotidiana del cavo orale.

Ma cos’è un idropulsore dentale, o doccia dentale, nello specifico e come funziona?

Cos’è l’idropulsore dentale

L’idropulsore è un apparecchio dotato di una pompa che invia un getto di acqua per eliminare i residui di cibo dopo aver lavato i denti con spazzolino e dentifricio.

Il getto deve essere indirizzato verso lo spazio interdentale per pulire tutte le zone in cui non arriva lo spazzolino grazie alla pressione dell’acqua.

Gli idropulsori di ultima generazione sono dotati di diversi programmi di pulizia in cui varia anche l’intensità della pressione, molto utile se ad utilizzarlo sono i bambini o persone con denti sensibili.

In dotazione vengono forniti dei beccucci differenti a seconda che siano destinati alla pulizia di denti, gengive o lingua.

Alcuni apparecchi hanno anche una testina dotata di setole da utilizzare come uno spazzolino elettrico per pulire i denti prima di procedere al lavaggio con l’idropulsore.

Vantaggi

Uno dei vantaggi principali dell’idropulsore è il massaggio gengivale, che stimola la circolazione sanguigna evitando le infiammazioni e prevenendo le gengiviti.

Inoltre, l’idropulsore permette una pulizia accurata e completa della bocca perché è possibile riempire un apposito serbatoio con il collutorio.

Infine, l’idropulsore è molto utile per chi indossa apparecchi ortodontici o protesi e non riesce ad utilizzare il filo interdentale.

Svantaggi

Bisogna specificare che l’idropulsore non sostituisce il filo interdentale.

Infatti, sebbene aiuti ad eliminare i residui di cibo tra un dente e l’altro, non rimuove la placca batterica di vecchia formazione e non esercita un movimento meccanico.

Se non viene utilizzato correttamente, un altro rischio è quello di irritare le gengive.

Per questo motivo è fondamentale riempirlo con acqua tiepida, non scegliere una potenza troppo elevata e non indirizzarlo direttamente sul fondo gengivale.

Per scoprire se l’idropulsore, o doccia dentale, è uno strumento adatto a sé si consiglia sempre di chiedere il parere del proprio dentista o igienista dentale.

Avviso agli utenti
Le informazioni fornite in questa pagina sono di natura generica e pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere dell’odontoiatra.

Lascia un commento