Hai bisogno di prenotare un appuntamento? Tel 081 578 50 37

La malocclusione dentale: cos’è e come si cura

La malocclusione dentale è più di un semplice problema estetico. Questo termine clinico indica infatti l’errata chiusura dell’arcata dentale superiore con quella inferiore, causando disallineamenti che possono influire sulla salute orale, funzionale ed estetica.


La malocclusione dentale: cos’è e come si cura. In questo articolo capiremo cosa causa la malocclusione, i suoi effetti e le diverse opzioni di trattamento disponibili.

Leggi anche: “Disturbi all’ATM: cosa sono e come si curano

Cos’è la malocclusione dentale

La malocclusione dentale è una condizione in cui i denti superiori e inferiori non si incontrano correttamente quando la bocca è chiusa. Questa discrepanza può derivare da diversi fattori, tra cui ereditarietà, perdita prematura dei denti, abitudini dannose come il succhiare il pollice, e altro ancora. La malocclusione può presentarsi in varie forme, tra cui sovrapposizione, sottosviluppo della mascella o del mento, e deviazioni laterali.
La malocclusione è causata da un rapporto anomalo tra i denti della mascella e quelli della mandibola. Questo porta a diversi tipi di morso, tra cui il morso inverso, il morso profondo, il morso aperto, il diastema dentale e l’affollamento dentale. Ognuno di questi può influire sulla salute e sull’aspetto estetico dei denti.

Cause della malocclusione

Le cause della malocclusione possono essere ereditarie o derivare da condizioni e abitudini che influenzano la forma e la struttura della mascella. Ciò include l’uso prolungato del ciuccio, il succhiare del pollice, la perdita dei denti, lesioni o traumi, mancanza di cure orali, ostruzioni delle vie aeree da adenoidi ingrossate e condizioni come labbro leporino e palatoschisi.

Effetti sulla salute orale e facciale

La malocclusione non solo rende difficile chiudere i denti, ma può anche provocare disturbi legati alla posizione scorretta della mandibola. Questi disturbi possono includere problemi di masticazione, fonazione, dolore all’ATM (articolazione Temporo-Mandibolare) e complicazioni nella respirazione. Dal punto di vista estetico, la malocclusione può causare esposizione eccessiva delle gengive, assottigliamento del labbro inferiore e mancanza di armonia facciale.

Diagnosi della malocclusione

La diagnosi della malocclusione avviene attraverso visite dentistiche regolari, radiografie e impronte dentali. È consigliabile far visitare i bambini fin da piccoli per individuare e risolvere eventuali problemi prima dell’età adulta, talvolta ricorrendo anche a interventi chirurgici come la chirurgia ortognatica per ristabilire l’allineamento corretto.

Opzioni di trattamento

Il trattamento della malocclusione può comprendere l’uso di apparecchi ortodontici fissi o mobili, la rimozione di denti per facilitare il corretto posizionamento o, nei casi più gravi, interventi chirurgici alla mascella per correggere malformazioni ereditarie. La scelta della soluzione dipende dalla gravità della malocclusione e dalle esigenze del paziente.

Grazie alla diagnosi precoce e le opzioni di trattamento moderne offerte dallo Studio Dentistico Delfino Anzisi a Napoli, è possibile affrontare la malocclusione in modo efficace, migliorando sia la salute che l’estetica del sorriso. Investire nella cura della malocclusione è investire nel benessere a lungo termine della propria salute orale e facciale.
Se hai dei dubbi o vuoi ricevere maggiori informazioni riguardo alle problematiche evidenziate in questo articolo, puoi sempre chiamarci o prenotare un appuntamento allo 081 578 50 37.

Per approfondire: “Progenismo, Malocclusione e Prognatismo: cosa sono e quando intervenire?

Condividi questo articolo

Lascia un commento