Hai bisogno di prenotare un appuntamento? Tel 081 578 50 37

Che differenza c’è tra otturazione e devitalizzazione?

L’odontoiatria moderna si concentra non solo sulla riparazione esterna dei denti, ma anche sulla salute interna attraverso interventi mirati, come l’otturazione e la devitalizzazione.


Che differenza c’è tra otturazione e devitalizzazione? In questo articolo andremo a scoprire in dettaglio la differenza tra otturazioni e devitalizzazioni, fornendo informazioni chiare e dettagliate per aiutarti a comprendere meglio queste pratiche odontoiatriche ormai molto comuni.

Leggi anche: “Comincia l’anno con un sorriso: prenota un appuntamento dal dentista!

Odontoiatria ed Endodonzia a Napoli

L’odontoiatria conservativa a Napoli ha rivoluzionato l’approccio al trattamento delle patologie cariose, riducendo la necessità di estrazioni dentali. Le nuove tecniche permettono di preservare la sostanza dentaria sana attraverso trattamenti come otturazioni, ricostruzioni e intarsi, ripristinando non solo la funzione, ma anche l’estetica dei denti danneggiati.
E poi c’è l’endodonzia a Napoli, una branca dell’odontoiatria dedicata alla terapia dell’endodonto (la parte interna del dente nota come polpa), che rappresenta una scienza medica mirata a preservare la vitalità della polpa attraverso strategie di riparazione. Trascurare infezioni può portare alla necrosi della polpa, causando problemi radicolari e parodontali. In casi estremi, la devitalizzazione è necessaria per rimuovere il tessuto infiammato o necrotico. Questa procedura può recuperare anche denti con lesioni granulomatose o cistiche a livello della radice.
Le malattie della polpa dentaria, come la pulpite e l’ascesso, possono compromettere gravemente la struttura e la funzionalità del dente. L’endodonzia diventa quindi essenziale per trattare lesioni traumatiche, carie penetranti o infiammazioni che possono portare alla necrosi della polpa.

Otturazioni dentarie

L’otturazione è un trattamento è progettato per riparare i danni superficiali causati da carie o traumi minori. Durante una otturazione, il dentista rimuove la parte danneggiata del dente e riempie lo spazio con un materiale specifico. Le otturazioni estetiche utilizzano la resina composita per sostituire la parte di dente danneggiata dalla carie, garantendo risultati sicuri in termini di estetica e funzionalità.
I passaggi principali di una otturazione includono:

  • Anestesia: per garantire il massimo comfort durante la procedura;
  • Rimozione del tessuto danneggiato: utilizzando strumenti dentali specializzati;
  • Preparazione della cavità: per accogliere il materiale di otturazione;
  • Applicazione dell’otturazione: utilizzando materiali sicuri e duraturi.

Devitalizzazione dentale

A differenza delle otturazioni, la devitalizzazione, conosciuta anche come trattamento canalare, è un intervento necessario quando il dente è danneggiato internamente, spesso a causa di infezioni o lesioni più gravi. Durante la devitalizzazione, il dentista rimuove il tessuto molle infetto (la polpa) all’interno del dente, pulisce il canale radicolare e sigilla lo spazio.
La devitalizzazione, quindi, è un processo mirato a rimuovere il tessuto infiammato o necrotico, eliminando l’infezione dolorosa e preservando il dente. Il trattamento coinvolge lo svuotamento dei canali radicolari, la detersione e sterilizzazione per evitare la diffusione di batteri, il riempimento permanente dei canali e il controllo radiografico.
La prevenzione post-intervento è cruciale, con indicazioni su come gestire la sensibilità e il gonfiore. I denti trattati possono richiedere una copertura con una corona per evitare fratture. Controlli periodici e una rigorosa igiene orale sono fondamentali per garantire la longevità del dente.
Le fasi chiave di una devitalizzazione includono:

  • Anestesia: per garantire un’esperienza senza dolore;
  • Accesso al canale radicolare: attraverso un piccolo foro nel dente;
  • Rimozione della polpa: eliminazione del tessuto danneggiato;
  • Pulizia e sigillatura: per prevenire future infezioni.

Differenze chiave tra otturazione e devitalizzazione

Ora che abbiamo esaminato entrambe le procedure, ecco alcune differenze chiave:

  • Scopo: le otturazioni trattano danni superficiali, mentre la devitalizzazione è necessaria quando il danno è interno;
  • Procedura: le otturazioni coinvolgono la rimozione del tessuto danneggiato e l’applicazione del materiale di otturazione, mentre la devitalizzazione richiede la rimozione della polpa dentale e la sigillatura del canale radicolare;
  • Anestesia: entrambe richiedono l’anestesia, ma la devitalizzazione può richiedere più tempo e cure.

L’endodonzia e l’odontoiatria a Napoli offrono soluzioni avanzate per preservare la salute dentale, dalla diagnosi alle terapie mirate, assicurando che anche i denti gravemente compromessi possano continuare a svolgere un ruolo essenziale nella funzione orale del paziente.
Se sospetti di aver bisogno di una di queste procedure, contatta lo Studio Dentistico Delfino Anzisi per una valutazione approfondita. Ricorda sempre che la prevenzione è la chiave per mantenere una buona salute dentale; quindi, non trascurare le visite di controllo regolari e pratica una corretta igiene orale.

Consulta anche: “Come scegliere il dentista giusto: 5 consigli utili

Condividi questo articolo

Lascia un commento