Morso profondo: sintomi, cause e cura

Quando i denti non sono perfettamente allineati, come nel caso del morso profondo, si è portati a pensare ad un banale difetto estetico e a trascurare le potenziali conseguenze sulla salute.

Cosa significa morso profondo

Si tratta di un disturbo di malaocclusione, in cui gli incisivi dell’arcata superiore sono più sporgenti e coprono quelli inferiori.

Normalmente, lo spazio tra le due arcate dentali è di 2 mm: se si superano i 4 mm si parla di morso profondo o morso coperto.

Quali sono le conseguenze?

I pazienti con questa problematica tendono ad assumere una postura sbagliata, solitamente una lordosi cervicale col capo più curvo e in avanti. Questo è dovuto alla tensione muscolo scheletrica della mandibola, che si trova in una posizione scorretta con movimenti limitati.

A causa di questa situazione, il morso profondo, se trascurato, può dare origine a diverse problematiche.

Alcuni esempi?

Cefalea muscolo-tensiva, mal di schiena, dolori alla cervicale, difetti nella pronuncia e difficoltà in fase di masticazione e deglutizione.

A livello del cavo orale, il morso coperto rende i denti più predisposti a infezioni, parodontite, carie e difetti di apertura e chiusura della bocca.

Perché viene il morso profondo

Le cause principali del morso profondo sono riconducibili a:

  • problemi genetici dovuti ad anomalie nello sviluppo del sistema scheletrico;
  • bruxismo;
  • incidenti o traumi alle arcate dentali;
  • cattive abitudini, come portare il ciuccio dopo i due anni di età.

Morso profondo: come si cura

Come abbiamo visto, le problematiche collegate al morso profondo sono numerose ed è molto importante intervenire tempestivamente.

Per ottenere buoni risultati, sarebbe meglio iniziare la cura da bambini o adolescenti, quando le ossa sono ancora plasmabili e il sistema scheletrico non si è sviluppato in modo definitivo.

Quando si è adulti si può ancora risolvere il problema, ma si tratta di un processo più lungo e complesso, che nei casi più gravi potrebbe richiedere un intervento di chirurgia maxillo-facciale.

Il morso profondo presso lo Studio Dentistico Delfino Anzisi

La terapia classica prevista dai nostri esperti consiste in un trattamento ortodontico con l’apparecchio, da valutare in base al quadro clinico, alla diagnosi, allo stadio di sviluppo del sistema scheletrico e alle necessità del paziente.

L’apparecchio ortodontico, fisso o mobile, permette di spostare le arcate e allineare i denti riportandoli nelle posizioni corrette, con numerosi benefici legati sia all’aspetto estetico sia all’apparato stomatognatico.

Avviso agli utenti
Le informazioni fornite in questa pagina sono di natura generica e pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere dell’odontoiatra.

Lascia un commento