Hai bisogno di prenotare un appuntamento? Tel 081 578 50 37

Capsula dentale: cosa fare se si stacca

A volte può capitare che, mangiando un cibo croccante o particolarmente duro, la capsula dentale si stacchi dalla sua posizione.

Non bisogna allarmarsi perché questo inconveniente capita spesso: nonostante la protesi sia una porzione artificiale fissata in maniera resistente al dente vero, può capitare che si rovini, soprattutto in presenza di carie o rammollimento dei tessuti.

Cos’è una capsula dentale?

Una capsula dentale può essere inserita per la sostituzione dei denti naturali. Questa scelta viene presa in considerazione dal dentista per correggere anomalie funzionali dovute alla perdita di un dente o a problematiche estetiche, come forma, colore o posizione naturale dei denti.

Le capsule dentali sono delle protesi fisse supportate da denti o radici residue da impianti osteointegrati o dalle mucose che ricoprono le ossa mascellari.

I materiali utilizzati per le capsule dentali sono la resina, la ceramica, l’oro o le leghe metalliche, noti per essere resistenti e durare a lungo: nonostante questo, può capitare che le protesi si danneggino.

Per questo motivo, quando si indossa una capsula dentale, è necessario:

  • pulire i denti con cura e delicatezza, usando spazzolino e filo interdentale;
  • evitare cibi duri e croccanti;
  • sottoporsi periodicamente ad una pulizia professionale per rimuovere gli accumuli di placca e tartaro.

Cosa fare se la capsula dentale si danneggia?

Se dovesse verificarsi il distaccamento della capsula, è possibile riposizionarla temporaneamente seguendo alcuni accorgimenti. Se invece è rotta bisogna intervenire subito con la cementazione professionale.

Gli step per riparare una capsula dentale:

  1. Togliere la capsula dalla bocca cercando di non ingoiarla o farla cadere: se si dovesse ingerire non bisogna preoccuparsi perché non si corrono rischi;
  2. Controllare il dente e la corona: se sono intatti si può cercare di riposizionare la capsula;
  3. Pulire con attenzione la capsula aiutandosi con uno spazzolino e risciacquare bene;
  4. Spazzolare il dente in modo accurato e delicato;
  5. Dopo aver asciugato con una garza sterile dente e capsula, inserire la capsula fissandola al dente facendo attenzione a trovare la giusta posizione e stabilità. Si può riuscire a intervenire senza colla dentale o utilizzando i kit fai-da-te in vendita in farmacia che sono dotati di un cemento specifico;
  6. Rivolgersi al dentista per la cementazione professionale.

Come bisogna comportarsi in attesa del dentista?

Bisogna tenere presente che il dente senza capsula è più sensibile e a rischio di carie fino al momento della riparazione permanente: per questo motivo si deve evitare di masticare sul dente scoperto e di mangiare cibi duri e croccanti.

Nonostante non si tratti di un’emergenza, bisogna contattare il prima possibile i nostri esperti per ricevere le istruzioni corrette su come procedere fino al momento della visita per la risoluzione definitiva dell’incidente.

Avviso agli utenti
Le informazioni fornite in questa pagina sono di natura generica e pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere dell’odontoiatra.

Lascia un commento