Cure odontoiatriche low-cost: sono sicure?

Le cure dentali low-cost sono state al centro di un’indagine di Mi Manda Rai3. Come dimostrano gli ultimi dati ISTAT, in tempi di crisi economica le terapie odontoiatriche sono le prime alle quali gli italiani in difficoltà sono costretti a rinunciare.

La corsa delle cure al ribasso

Nello stesso tempo, sul web, sui giornali, sui cartelloni stradali, proliferano le pubblicità sempre più aggressive che giocano al ribasso sul prezzo, invitando i cittadini a farsi visitare e curare a prezzi competitivi quanto incredibili. Ultima la réclame affitta sui tram di Milano che pretendeva di installare impianti a un euro (in realtà, nulla veniva detto sul costo complessivo della terapia).

A che costo?

Ma cosa si nasconde dietro questi abbassamenti assurdi di costi che sono, per loro natura, incomprimibli? I materiali usati sono sicuri? E le condizioni igieniche, i processi di sterilizzazione degli strumenti? Ancora, è possibile che, allettato dal prezzo invitante, il paziente finisca per sottoporsi a cure eccessive e non necessarie, magari indebitandosi per poterle portare a termine?

L’indagine di Mi Manda Rai3

Salvo Sottile porta le testimonianze di due pazienti che sono caduti in quella che si è poi rivelata una vera e propria trappola, con danni alla salute oltre che al portafogli. In studio, a commentarle, il presidente della Commissione Albo Odontoiatri (CAO) nazionale, Giuseppe Renzo, che da tempo si batte con impegno e passione perché casi del genere non possano mai più avvenire.

Fonte: Ufficio Stampa FNOMCeO